Tendenze nel Turismo Online

26 aprile 2010 at 10:45 3 commenti

E-marketer ha pubblicato i dati sull’andamento del Turismo Online negli USA.
Come mostra il grafico, nonostante una recessione del 6,7% nel 2009, si prevede una ripresa dutante quest’anno, per poi salire addirittura ad un +7% nel 2012.

Grafico andamento Turismo Online in USA

Il dato ancora più interessante rigurada i 6 trend più importanti all’interno del settore del Turismo Online:

  • Il valore assume un ruolo centrale: i consumatori sono sempre più attenti al rapporto qualità prezzo. Le asimmetrie informative si vanno diradando e la confrontabilità delle offerte è sempre più importante;
  • I Social Media alimentano la condivisione: i contenuti generati dagli utenti e le recensioni online si combinano al crescente uso dei Social Network, influenzando le decisioni di acquisto degli utenti;
  • Cresce il Mobile: l’utilizzo di dispositivi mobili per la prenotazione e l’accesso a contenuti specifici sulle località è in continua crescita.
  • Il turismo delle piccole nicchie decolla: aumenta la domanda di offerte molto customizzate, tagliate su specifiche esigenze dell’utente. Non scordiamoci poi che, in generale, offrire servizi di nicchia consente di emergere più facilmente all’interno dei motori di ricerca, lavorando sul concetto di long tail (= coda lunga).
  • L’Online Travel è ormai internazionale: i consumatori non prendono in esame solo offerte di operatori nazionali, ma si affacciano sul panorama internazionale.
  • La corrente eco sostenibile si fa spazio sul mercato: un numero sempre maggiore di utenti privilegia gli aspetti “green” nella scelta delle proprie vacanze, come già visto anche per l’Italia parlando delle preferenze dei viaggiatori.
Advertisements

Entry filed under: Turismo online. Tags: , .

E-mail Marketing per Hotel Il potere della personalizzazione

3 commenti Add your own

  • 1. Come fidelizzare i clienti al tuo hotel  |  27 luglio 2010 alle 10:48

    Ciao, interessante cio che hai scritto. Quello che più mi ha colpito è il turismo delle piccole nicchie.

    La scelta di questo tipo di turismo secondo me sarà sempre più richiesta e il mercato non sarà più della grandi offerte di massa ma soprattutto delle nicchie.

    Ci saranno infatti offerte molto personalizzate e su misura.

    Complimenti e grazie per il post.
    Giuseppe

    Rispondi
  • 2. PureTourism  |  9 dicembre 2010 alle 02:49

    E speriamo che il cosiddetto turismo verde realmente sarà sempre più alla base delle scelte…Ma sopratutto che di verde non ci sia solo la scritta! :)

    Rispondi
    • 3. claudia martino  |  9 dicembre 2010 alle 09:11

      Il rischio è sempre che qualcuno cavalchi la tendenza “verde” senza rispettarne i principi alla base. Ho la stessa impressione anche per quanto riguarda il cibo “biologico”… servirebbero certificazioni più chiare, in modo che il turista/consumatore possa operare le proprie scelte consapevolmente.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Questa sono io

Claudia Martino

Da Google a Dublino

Who’s that girl?

Nome: Claudia Martino
e-mail: info@claudiamartino.it
Chi sono

Per la replica dei contenuti di questo blog:

Creative Commons License

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: