Marco Montemagno al BTO 2009

16 novembre 2009 at 14:06 Lascia un commento

Nuova frontiera del turismo digitale: idee per nuovi modelli di business nell’era del Turismo 2.0“: questo il titolo dell’intervento di Marco Montemagno appena iniziato nella Main Hall della Stazione Leopolda, dove oggi ha avuto inizio il Buy Tourism Online 2009.

Inizio di intervento spumeggiante: Montemagno chiede al pubblico di fare un ritratto di chi è seduto alla propria destra, mentre sostiene di far fatica a capire fino in fondo cosa sia internet.. e se fa fatica lui, co-fondatore di BlogosfereCodice Internet, figuriamoci noi!

Parlare di internet significa parlare di persone, che lo utilizzano tutti i giorni attraverso diversi mezzi, generando una mole enorme di dati.

Come non farsi scoraggiare da questo mondo, in apparenza molto complicato?
Per spiegarcelo Marco fa salire una volontaria sul palco, per annotare i termini che il pubblico suggerisce: blog, comunità, youtube, twitter, fan page di facebook ecc. Sono tutti strumenti che ci consentono di guadagnarci uno spazietto sulla rete per dire la nostra e comunicare con gli altri.
Come gestire tutti questi contenuti? ci sono vari strumenti (ping.fm, hellotxt ed altri) che “spalmano” i propri interventi sui diversi social network.
Montemagno dà diversi consigli pratici ai presenti, per far comprendere la potenzialità di questi strumenti. Ad es. perchè non pubblicare una promozione speciale su twitter?

In questo scenario, il trend dei modelli di business è diventare network, legandosi a persone con i nostri stessi interessi.
Altro modello di business possibile: Just Good Economy, ovvero “meno è meglio”, circondiamoci di oggetti e servizi realmente utili.
E poi c’è il modello di business del crowd sourcing: sfruttare le idee di tanti per formulare qualcosa di originale.
Ed il modello fondato sulla gratuità di servizi/prodotti? si basa sul concedere qualcosa GRATIS per guadagnare su altro, ad es: dormi una notte gratis in hotel se acquisti un ingresso alla spa.

I risultati di una strategia online non si vedono quasi mai nel breve termine: la visione di lungo periodo è essenziale per il raggiungimento dei risultati, basta pensare agli esordi di youtube e facebook.
Un altro consiglio che Monty ci suggerisce è essere creativi, inventare: come ha fatto 350, action day ambientale organzizzato via internet.

Annunci

Entry filed under: Social Networks, Users Generated Contents. Tags: , .

Il karma del brand La disintermediazione nell’era del web 2.0

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Questa sono io

Claudia Martino

Da Google a Dublino

Who’s that girl?

Nome: Claudia Martino
e-mail: info@claudiamartino.it
Chi sono

Per la replica dei contenuti di questo blog:

Creative Commons License

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: